Archivio news 26/01/2017

GFL SAN PANCRAZIO C7

Per "Gli amici di Giancarlo" e "L'assicurazione" punti Champions!!!


Con un gol nei minuti di recupero, Gli amici di Giancarlo centrano la seconda vittoria di fila battendo una caparbia ADP-Fiffa inda street e consolidano il piazzamento tra le prime 8 della classe. Anche L'assicurazione di CastrignanÚ torna a vincere nel derby sampancraziese contro Fina Sud, piazzandosi momentaneamente al 4∞ posto. Prima vittoria di Athena Sud in questo campionato e ultimo posto abbandonato, ma anche clamorosa sconfitta di Ferramenta Scazzi, letteralmente in crisi d'identit‡.
Senza il bomber Massagli, Gli amici di Giancarlo affrontano l'ostica ADP-Fiffa inda street, reduce dal bel paregio contro L'assicurazione, ma con i brindisini che vogliono sicuramente continuare sulla strada dei 3 punti per conquistare un piazzamento champions. Sin dall'avvio si vede che le due squadre sono ben disposte in campo e non vogliono rischiare molto, solo una fiammata di De Giorgi, mette i brividi ai francavillesi, con la traversa colpita dalla distanza. La risposta dei blue's arriva con un bolide da fuori area di Bungaro, neutralizzato da Ala ben piazzato. Gli amici di Giancarlo cercano di spingere in avanti, ma non trovano l'ultimo passaggio letale, ben pi˘ spigliati sono i francavillesi, che appena trovano lo specchio della porta libero, calciano in porta, ma ogni conclusione Ë centrale e Ala non rischia quasi mai. Nel secondo tempo si continua su questo ritmo, ci prova Cito, ma Ala Ë ancora attento; la risposta di De Giorgia lambisce il palo. Il finale di gara perÚ si infiamma improvvisamente: Passarelli perde palla in uscita e favorisce Bungaro, che s'invola tutto solo davanti al portiere avversario, ma Ala sceglie bene il tempo di uscita e salva tutto sullo 0 a 0. Gli amici di Giancarlo la scampano e nei minuti di recupero tentato il tutto per tutto, infatti da una grande giocata di De Giorgi, arriva l'assist per Gloria, che segna l'1 a 0 e regala 3 punti fondamentali ai suoi in chiave champions.
L'assicurazione dopo il brutto pareggio contro ADP-Fiffa inda street, vuole tornare a vincere, ad ostacolarla c'Ë Fina Sud per il derby sampancraziese. I bianconeri di CastrignanÚ partono subito all'attacco e al primo affondo passano in vantaggio con Donadei, che prima si vede respingere miracolosamente il tiro da Ferramosca, poi Ë bravo nel tapin vincente, 1 a 0. Fina Sud Ë stordita dall'avvio aggressivo degli avversari e subisce ancora: Geusa dalla sinistra mette al centro una gran palla per Donadei, che controlla e scarica sotto l'incrocio, imparabile per Ferramosca, 2 a 0. L'attaccante bianconero puÚ addirittura triplicare prima del riposo, ma Ferramosca questa volta riesce ad impedirlo, salvando da pochi passi. Nel secondo tempo la musica non cambia, anzi L'assicurazione incrementa il risultato a suo favore, da una punizione di De Gioia, arriva il 3 a 0, complice anche una lieve deviazione, che inganna il portiere avversario. Fina Sud non riesce ad incidere il proprio gioco e continua a subire, Pennetta cala il poker con un tiro da fuori area, poi proprio nel recupero arriva la rete della bandiera di Errico, che rende solo meno amara la sconfitta, 4 a 1 il finale.
Arriva finalmente la prima e clamorosa vittoria di Athena Sud, che batte una irriconoscibile Ferramenta Scazzi e lascia cosÏ l'ultimo posto in classifica. L'avvio di gara Ë in favore dei sampancraziesi, ma la traversa di Buccolieri e la parata di Guido sul tiro di Rollo, fanno presagire che non sar‡ una giornata facile per i gialloneri, infatti al primo affondo Athena Sud passa in vantaggio: Graure inventa un passaggio filtrante per Taurino, che sotto porta segna l'1 a 0. I sampancraziesi accusano il colpo e da un cross in area, arriva il malinteso tra Sagace e Maggiore e la palla s'infila in rete per il 2 a 0. Ferramenta Scazzi diventa irriconoscibile quando poco prima del riposo, commette ancora un errore difensivo e Taurino ne approfitta segnando il 3 a 0. Nel secondo tempo ci si aspetta la reazione dei sampancraziesi, ma in contropiede arriva anche il 4 a 0 di Morello. Montefusco dopo tanto insistere, riesce finalmente ad accorciare le distanze sul 4 a 1, ma poco dopo, da un rilancio di Guido, Sagace Ë battuto dal rimbalzo strano e la palla gonfia la rete per il clamoroso 5 a 1. Un autogol di Graure porta il risultato sul 5 a 2, poi Buccolieri la riapre segnando il 5 a 3, ma Ferramenta Scazzi si sveglia troppo tardi per tentare la rimonta e Athena Sud incassa la prima vittoria stagionale.
Masseria Canali/Sirius Black e Cartbook/Different Hair fuga in 2!!!
Continua il duello a distanza tra le capoliste della Bombonera, Masseria Canali/Sirius Black ridimensiona Tabaccheria Pagliara con un perentorio 7 a 0, Cartbook/Different Hair invece liquida con un netto 3 a 0 Flatus Vitae, ed entrambe volano a +5 sulla inseguitrice Barber Shop, vittoriosa per 3 a 1 su I Romani, ed ora 3^ forza del campionato.
Il Big Match della 10^ giornata, tra Masseria Canali/Sirius Black e Tabaccheria Pagliara (1^ contro 2^ in classifica), diventa una vera e propria disfatta per i mesagnesi, che mandano in fumo il sogno scudetto. I campioni in carica invece non sentono affatto la pressione della partita e delle dirette avversarie e giocano la solita gara schiaccia sassi, dopo le prime insidie di Margheriti e Lamendola, con Pellegrino che salva sulla linea a portiere battuto, Ë un percussione di Cava a seminare il panico tra gli avversari, per poi regalare palla a Margheriti, che sotto porta non sbaglia, 1 a 0. Margheriti ci riprova, ma questa volta Ë bravo Zullo, poi perÚ nulla puÚ su Cava e il 2 a 0 di Masseria Canali. La reazione di Tabaccheria Pagliara sta tutto in un violento calcio di punizione battuto da Monticelli, neutralizzato dall'attento Carluccio. Prima del riposo perÚ i torresi chiudono definitivamente la partita: prima segnando il 3 a 0 con Diviggiano, poi Di Pietrangelo si procura un calcio di rigore, che Margheriti trasforma per il 4 a 0. Nella ripresa Masseria Canali controlla senza problemi la partita, ma continua ad incrementare il risultato, segnando il 5 a 0 con Di Gaetano, poi arriva la tripletta personale di Margheriti e il 7 a 0 finale di Cava. Troppo poco, ma sfortunato il palo di Chezzi nel recupero.
Anche per Cartbook/Different Hair non Ë partita facile, ad ostacolare il cammino verso lo scudetto ci si mette Flatus Vitae Oria. L'avvio di gara Ë molto rischioso per i rossoneri di San Pancrazio, Mola sfiora il palo con un tiro a giro, poi Ë Miglietta a perdere palla al limite e Mola, calcia ancora a porta vuota, ma Ë provvidenziale l'intervento di Legari sulla linea. La reazione di Cartbook sta in un gran tiro di Tafuro, respinto in tuffo da Erario. La partita Ë molto bella e le azioni si susseguono rapidamente: Carbone impegna Miglietta a terra, ma sul capovolgimento di fronte Tafuro sblocca la partita di testa, 1 a 0. I sampancraziesi dopo il gol cambiano marcia e schiacciano gli avversari nella propria met‡ campo: Micelli su punizione colpisce la traversa, Legari invece dalla 3/4 colpisce un clamoroso palo, ma a pochi minuti dal riposo, da una micidiale ripartenza di Tafuro, arriva il 2 a 0 di Maci. Nel secondo tempo Flatus Vitae cerca di riaprire la partita, ma rischia molto in contropiede e Mullaraj spreca il 3 a 0. Mola, Schiavone e Carbone ci provano in tutti i modi, ma non trovano quasi mai lo specchio della porta, nel recupero, in contropiede, Mangia chiude i conti segnando il 3 a 0 finale.
Barber Shop puÚ balzare al 3∞ posto in classifica proprio dietro le due capoliste, ma soprattutto vuole cancellare l'amara sconfitta subita da Gli amici di Giancarlo, per ottenere tutto questo perÚ deve prima battere I Romani. Dopo una prima fase di studio, Ë un siluro dalla distanza di Coccioli a sbloccare la partita e regalare l'1 a 0 agli ercolani. Gli orange di Tamburrano vogliono chiudere quanto prima la partita per non rischiare nuovamente di complicare le cose, ma i tentativi di Vitale e Ciccarese sono troppo centrali per impensierire il portiere Fornaro. Nel secondo tempo I Romani sembrano partire bene, ed hanno subito una occasione con Brogna, ma il suo diagonale si spegne tra le braccia di Borrello. Barber Shop quando attacca Ë molto pi˘ pericolosa e da un numero di Coccioli, arriva l'assist vincente per Vitale, che segna il 2 a 0. I Romani si scoprono dopo il 2 a 0 e da un lungo lancio difensivo, Vitale Ë bravo nell'intercettare la palla e realizzare il 3 a 0 che chiude i giochi. Nel finale I Romani cercano di realizzare il gol della bandiera e ci riescono con Maci, che supera il portiere in uscita con un pallonetto, anche se sembra che la palla fermata da Sammarco, non abbia mai varcato la linea bianca, 3 a 1 il finale.
CSAgritecnica, Esperia AVetrana infiammano la corsa Champions!!!
Grazie alla vittoria su Vivai Vergaro, CSAgritecnica vola al 4∞ posto in classifica e consolida sempre pi˘ un piazzamento tra le 8 big del campionato. Resta in scia e quindi aggrappata al gruppetto Champions anche Esperia Avetrana, che stordisce Sparta San Pietro per 7 reti a 2.
I sampancraziesi di Scarpello non possono permettersi passi falsi, se vogliono giocare la massima competizione della Bombonera e contro Vivai Vergaro l'approccio alla partita Ë da vera big, con Zaminga Marco che sblocca il risultato segnando con un delizioso pallonetto sul portiere l'1 a 0 giallonero. Ancora Zaminga poco dopo sfiora il raddoppio, bellissima azione a liberarsi della marcatura e diagonale che si stampa sulla traversa. La risposta dei torresi arriva sul finale di primo tempo, con Diviggiano che impegna prima Iaffaldano nella respinta corta, ma sulla ribattuta Ë provvidenziale l'intervento di Totaro sulla linea, che salva i suoi dal pareggio. Nella ripresa CSAgritecnica trova subito il raddoppio e mette al sicuro il match, da una bella combinazione tra Tramacera e Zaminga Sandro, arriva il 2 a 0 di quest'ultimo. I torresi potrebbero accorciare le distanze e riaprire il match, ma Diviggiano pecca prima di egoismo, non servendo un compagno libero a porta sguarnita, poi perÚ si vede respingere miracolosamente la conclusione da Iaffaldano, che devia sulla traversa. I sampancraziesi invece sono molto cinici sotto porta e ancora con Zaminga Sandro segnano il 3 a 0, che archivia la partita. Nel finale una conclusione dalla distanza di Scredi (3-1), rende meno amara la sconfitta dei torresi.
Esperia Avetrana tiene il passo e si conferma tra le 8 big del campionato, la malcapitata del turno Ë Sparta San Pietro, che ora Ë ultima in classifica, anche per la vittoria di Athena Sud che la supera. L'avvio dei tarantini Ë devastante, subito Lomartire sblocca il risultato e poco dopo lo stesso raddoppia con una bella combinazione con Scarciglia. Sparta reagisce ed accorcia le distanze con Biscosi, bravo nel deviare il perfetto assist di Coletta, 2 a 1. Rascazzo poco dopo sfiora il pareggio con un impetuoso colpo di testa, ma nonostante ciÚ, Ë Esperia Avetrana a fare la partita: prima Lomartire sfiora la tripletta personale colpendo il palo, poi Scarciglia trova una grande risposta di Simone che manda sulla traversa. A segnare il 3 a 1 sul finale di tempo ci pensa Pezzarossa, che porta il proprio bottino personale a 99 reti in Bombonera. Nel secondo tempo la musica non cambia, anzi, Esperia Avetrana incrementa il proprio bottino di gol: Lomartire segna il 4 a 1 e si regala la seconda tripletta consecutiva; Scarciglia realizza il 5 a 1, poi il breack di Sparta San Pietro, con Biscosi che si procura un rigore e Coletta trasforma per il 5 a 2. Arriva anche il traguardo dei 100 gol di Pezzarossa, 6 a 2 e nel recupero sull'ultimo tiro di Pezzarossa, Scarciglia si trova in traiettoria e devia in rete il gol del 7 a 2 finale.