Archivio news 27/01/2017

GFL MATERA C7

Altra giornata scoppiettante!

AL SASSUOLO IL SUPER-RECUPERO, LA SAMPDORIA BATTE IL MILAN, CHIEVO SCONFITTO DAL BARI.

Parco Gattini – Il Sassuolo batte l’Inter nello scontro diretto e sale sulla cattedra della serie A. È stata una settimana intensa e ricca di avvenimenti, quella appena trascorsa. Dopo aver disputato le partite della tredicesima giornata del girone di andata, martedì si è giocato il recupero della gara tra il Sassuolo e l’Inter, entrambe appaiate al vertice della classifica a quota 34 punti. Appaiate sino a prima dello scontro diretto poiché i neroverdi sono riusciti, seppure con il minimo scarto, ad aggiudicarsi i tre punti in palio e dunque a distaccare i nerazzurri. Ovviamente soddisfatto il mister Antonio Larotonda che ha voluto evidenziare l’ottima prova dei propri ragazzi definendola “una gara praticamente perfetta, dedicata all’amico e compagno di squadra Luca Cotrufo”. La partita era stata rinviata proprio a causa della tragica scomparsa del ragazzo. Leggermente sotto tono la prestazione dell’Inter che, pur essendo costantemente pericolosa in fase offensiva, ha alla fine pagato la scarsa precisione gli attaccanti. Subito in vantaggio con Nicola Volpe, a segno dopo otto minuti di gioco, i nerazzurri si sono visti raggiungere allo scadere della prima parte della gara per il gol siglato da Roberto Angelino. A due dal termine il gol della vittoria sassollese sempre per merito del bomber emiliano.

Per quello che riguarda la 14^ giornata la sorpresa della giornata arriva dalla Sampdoria che ha superato il Milan per 4 a 2 e, causa la sconfitta del Varese ad opera della capolista Sassuolo, si è portata in quinta posizione di classifica. Dopo il gol in apertura del rossonero Stefano Orsi i doriani hanno preso possesso della gara andando a segno due volte con Francesco Loperfido e una con Vincenzo Andrulli e Lorenzo Panessa. A tempo scaduto la seconda marcatura milanista per merito di Donato Cristalli.

Convincente e sonante la vittoria del Sassuolo sull’ottimo Varese. Alla fine sono stati sei i gol messi a segno dagli avanti neroverdi: doppiette per Roberto Angelino ed Emanuele Giordano, quindi Antonio Chieco e Matias Pascal Montemurro. Marco Colucci e Francesco Ruggieri per i biancorossi.

Leggermente più sofferta l’affermazione dell’Inter sul Napoli. Al 20’ della ripresa, infatti, le contendenti erano sul risultato di perfetta parità, poi le reti di Nicola Volpe al 20’ e 31’, e di Domenico Ventura al 34’ hanno deciso le sorti della gara. In precedenza altre due marcature di Volpe ed una di Ventura, mentre per i partenopei erano andati a segno Bruno Barbafolta, Giovanni Marcosano e Daniele Chietera. Nel finale il secondo sorriso di Barbafolta.

Solitario in terza posizione di classifica il Catania. Gli etnei hanno avuto facilmente ragione della Lazio e, complice il capitombolo del Milan, si sono posizionati alle spalle della coppia di testa. Bella la Performance di Francesco Bianchini, autore di quattro reti, quindi la doppietta di Eustachio Rubino e il sigillo personale di Giovanni Castellaneta. Per i capitolini soltanto la doppietta di Giovanni Tortorelli.

Perde ancora terreno il Chievo, sconfitto questa volta da un buon Bari e agganciato in classifica dal Torino, a propria volta vittorioso sulla Fiorentina.

Tre i palloni spinti in fondo al sacco dai galletti di Puglia: Stanley Obasuy, Momodu Tourey e Momodu Tourey. Per i gialloblu soltanto Nicola Duni.

Più secco il risultato imposto dai granata ai viola di Firenze, un 4 a 0 che non ammette repliche. Sul tabellino marcatori due volte Giovanni Di Lecce, poi Michele Diu Liddo e Giacomo D’Amelio.

Si allontana dalla zona calda la Juventus. I bianconeri hanno regolato il Brescia, sempre più inguaiate le rondinelle, per 4 a 2 con bella tripletta di Simone Bitetti e rete di Alessandro Moscatello. Per i lombardi il solito Alessandro Sabino e Francesco Tamburrino. Infine il derby di bassa classifica tra l’Empoli e il Verona. Alla fine l’anno spuntata i toscani grazie al gol di Giuseppe Miglionico: quanto basta per incamerare tre punti e superare in classifica proprio gli scaligeri.

-- 

Lo Staff FantaLega