Archivio news 09/02/2017

GFL SAN PANCRAZIO: 12^ GIORNATA!

Masseria Canali/Sirius Black aspetta in testa...Pazza Esperia Avetrana in rimonta!!!

La 12^ giornata inizia con la capolista Masseria Canali/Sirius Black che batte pesantemente ADP-Fiffa inda street per 7 reti a 1 ed aspetta il risultato di Cartbook/Different Hair, per sapere se deve continuare a dividere il primato in classifica o goderselo da sola. Pazzesca partita quella tra Esperia Avetrana e Ferramenta Scazzi, con i tarantini sotto per 2 a 0, ma poi vittoriosi per 4 a 3. Gli amici di Giancarlo invece cadono malamente contro Athena Sud, che continua ad ammazzare le grandi, ed allontana la possibile qualificazione in champions league.
Masseria Canali/Sirius Black non intende perdere la concentrazione a 4 partite dalla fine e contro i francavillesi di ADP-fiffa inda street punta solo ad attaccare. Dopo un primo, ma clamoroso sbaglio di Coccioli sotto porta Ë Lamendola ad aprire le danze segnando di testa sull'invitante lungo lancio di Caraglia e l'1 a 0 e servito. Poco dopo entra in scena il piccolo fantasista Margheriti, che si procura un calcio di rigore, facendosi atterrare da Camarda, per poi trasformare dal dischetto il 2 a 0. Nella ripresa Pasimene segna il 3 a 0 sull'assist di Lamendola, poi arriva il breack dei francavillesi con Schifone, che dal limite accorcia le distanze segnando il 3 a 1. Le timide speranze di rimonta dei blue's vengono immediatamente smontate da Di Pietrangelo, che un minuto dopo ristabilisce le distanze realizzando il 4 a 1. I torresi nel finale dilagano a dismisura e Coccioli partecipa alla festa con il gol del 5 a 1, poi ancora Pasimene realizza il 6 a 1 e Lamendola la chiude con il gol del definitivo 7 a 1.
Esperia Avetrana cerca punti champions contro Ferramenta Scazzi, con i sampancraziesi sempre in attesa di una risalita. I tarantini creano tanto sin dalle prime battute: De Lorenzo spreca una buona chance da ottima posizione, dal calcio d'angolo successivo irrompe di testa Saracino, ma Sagace Ë reattivo ed evita il gol. Ferramenta Scazzi alla prima risposta passa in vantaggio, bellissimo aggancio al limite di Buccolieri e destro potente sotto la traversa per l'1 a 0 giallonero. Avetrana non ci sta e torna ad attaccare, ma Sagace Ë strepitoso prima su Scarciglia dalla distanza, poi magistrale sulla ribattuta di Lomartire. La partita Ë bella ed avvincente, le azioni si susseguono rapidamente: Rizzato serve al centro area Briganti, che da un metro devia in rete, ma l'intervento di Foggetti Ë miracoloso; dall'altra parte invece Scarciglia ci riprova dalla 3/4, ma Sagace vola nel deviare in corner. Prima del riposo Rollo da 20 metri segna un super gol, 2 a 0 Ferramenta Scazzi. Nel secondo tempo Avetrana inizia all'attacco, ma Maggiore salva sulla linea il tiro di De Lorenzo; lo stesso Maggiore poco dopo esce dalle retrovie e si va a procurare un calcio di rigore che lui stesso s'incarica di tirare, ma il suo tocco morbido si stampa sul palo, da qui nasce il micidiale contropiede dei tarantini che Scarciglia trasforma in rete per il 2 a 1. Ferramenta Scazzi resta incredula, quando poteva chiudere la partita sul 3 a 0, ora si ritrova sul 2 a 1, anzi nemmeno il tempo di capire cos'e successo, che Lomartire riesce addirittura a pareggiare, 2 a 2. Montefusco poco dopo riporta i suoi avanti segnando il 3 a 2, ma Pezzarossa su punizione ristabilisce l'equilibrio sul 3 a 3. La partita Ë spettacolare e a pochi minuti dalla fine un micidiale diagonale di Pezzarossa regala il 4 a 3 e una vittoria incredibile alla formazione tarantina.
Gli amici di Giancarlo vogliono cancellare il brutto pareggio ottenuto contro Fina Sud e riprendere una salda posizione per quello che riguarda la zona Champions, ma prima devono stare attenti e battere Athena Sud. Subito i brindisini all'attacco, che sfiorano pi˘ volte il gol con Gloria di testa, De Giorgi e Passarelli che non inquadrano lo specchio della porta. Ci riprova Passarelli con un diagonale in area, ma Guido Ë attento ed evita il gol. Athena Sud non riesce ad uscire dalla propria met‡ campo, anzi continua a subire l'assedio brindisino, con Passarelli e De Giorgi all'ennesimo tentativo di sbloccare il risultato, ma Guido e i suoi si salvano grazie all'imprecisione degli avversari. Prima dello scadere Massagli, braccato dall'ottimo Miccoli, riesce ad avere la meglio sul difensore, ma Guido esce a valanga e salva la propria porta. Nel secondo tempo Athena Sud ha una buona chance in contropiede con Tommasi, il tiro deviato diventa difficile per Cesi, che con un grande riflesso riesce a respingere in calcio d'angolo. De Giorgi ci prova con una rovesciata, ma Guido si allunga e devia ancora. Improvvisamente Athena Sud passa in vantaggio, da un lancio lungo per Carluccio, arriva l'avolË di quest'ultimo, che supera Cesi per l'1 a 0. Manca poco e i brindisini iniziano ad innervosirsi, ma la palla del pareggio passa nuovamente tra i piedi di Passarelli, che tutto solo davanti a Guido, calcia a lato. Nel finale ancora in contropiede Carluccio viene atterrato in area da Cesi e si procura un calcio di rigore che trasforma per un clamoroso 2 a 0. 
Crolla Cartbook/Different Hair, L'assicurazione fa suo il derby sampancraziese!!!
La super sfida tra Cartbook/Different Hair e L'assicurazione termina con la vittoria dei bianconeri di CastrignanÚ per 1 a 0 e costringe la formazione di Valzano-Carrino di abbandonare il primato in classifica, ma di certo non compromette ancora la vittoria finale, visto lo scontro diretto proprio all'ultima giornata. Si Ë parlato tanto ad inizio stagione di queste due formazioni, soprattutto per il passaggio di maglia di diversi giocatori e finalmente Ë arrivata l'ora di testare i tanti ex: Mangia, Micelli, NicolÏ e Tafuro da una parte e Manni dall'altra. Cartbook/Different Hair inizia all'attacco, prima Mangia costringe De Filippis a respingere il tiro dalla distanza, poi sulla ribattuta di Micelli, il n∞1 sandonacese blocca a terra evitando il tapin ravvicinato di Mangia. La risposta de L'assicurazione arriva con Donadei, ma il primo tentativo Ë sparato alto da buona posizione, il secondo Ë deviato da un grande intervento di Miglietta. Poco dopo Scazzi filtra una gran palla per Donadei, che infila Miglietta in uscita, ma Ë provvidenziale l'intervento di Taurino sulla linea di porta. Il duello tra i due si ripete continuamente, ma prima del riposo Ë ancora il n∞1 rossonero a salvare i suoi e mandare le due squadre al riposo sullo 0 a 0. La ripresa inizia come era finita la prima frazione di gara, con L'assicurazione in avanti e da una bella palla lavorata sulla sinistra da Arnesano, arriva il gol di Borrelli in area, che sblocca il match sull'1 a 0. Cartbook cerca di reagire, ci prova Micelli senza fortuna e Maci, che sfiora la traversa; dall'altra parte invece Donadei in contropiede costringe Miglietta al miracolo e subito dopo a tenere viva la sua squadra con una autentica prodezza sul colpo di testa di Gallo. I rossoneri tentano l'assedio finale e a pochi minuti dalla fine Maci lavora una gran palla per Micelli, che da distanza ravvicinata, gira sotto la traversa di prima intenzione, ma l'intervento di De Filippis sulla traversa Ë da fantascienza, regalando cosÏ la vittoria ai suoi e la seconda sconfitta stagionale agli avversari.
Fina Sud si conferma in un buon momento di forma e dopo il pareggio ottenuto contro Gli amici di Giancarlo, vince contro I Romani, scavalcandoli anche in classifica generale. Subito Pellegrino si rende protagonista con due conclusioni in area, calciate malamente alte. La risposta dei sandonacesi arriva con un missile di Miccoli, respinto con i pugni da Ferramosca. Ma ad insistere perÚ sono i sampancraziesi di Fina e prima del riposo passano in vantaggio meritatamente con un bolide dalla distanza di Rollo, che piega le mani a Geusa per l'1 a 0. Nel secondo tempo si vede la reazione de I Romani, che provano a pareggiare con Rizzo Paolo e Conoci, ma l'imprecisione sotto porta non li premia. Dall'altra parte invece Ë Rollo ad avere il piede caldo e dalla 3/4 fa partire un'altro siluro che s'infila sotto l'incrocio dei pali per il 2 a 0. Pellegrino poco dopo la chiude segnando il 3 a 0, poi lo stesso attaccante poco dopo viene atterrato in area procurandosi la massima punizione, che Moccia trasforma per il 4 a 0 finale.
Vivai Vergaro impresa in 7...CSAgritecnica si avvicina al 2∞ posto!!!
Quello che succede tra Flatus Vitae e Vivai Vergaro ha del clamoroso, una partita pazza da raccontare passo passo. Gli oretani partono forte, anche perche i 3 punti farebbero comodo in chiave champions: Perrucci sblocca la partita realizzando l'1 a 0 sull'invitante assist di Schiavone, poco dopo quest'ultimo realizza il 2 a 0 con un gran tiro dal limite e nel giro di pochi minuti Mola sembra aver gi‡ archiviato il match con il gol del 3 a 0. Vivai Vergaro Ë completamente stordita dall'avvio degli avversari, ma cerca ugualmente di riorganizzare le idee e la reazione arriva prima con Diviggiano che impegna Erario in tuffo, poi con il gol che accorcia le distanze di Carrozzo sul perfetto assist di Scredi, 3 a 1. Prima del riposo perÚ gli oretani continuano ad attaccare, ma Vinci Ë super nel parare le velenose conclusioni di Schiavone e De Livrano Elia. Nel secondo tempo perÚ la musica cambia ed improvvisamente Vivai Vergaro riapre la partita segnando il 3 a 2 con Argentoni da 20 metri. Flatus Vitae accusa il colpo e un minuto dopo si fa acciuffare dal gol di Scredi del 3 a 3. I torresi restano in 7 per l'espulsione di Diviggiano e Flatus Vitae ne approfitta subito segnando il 4 a 3 con Perrucci, ma poco dopo un'ingenuita difensiva oretana regala il calcio di rigore alla formazione di Antonucci e Argentoni trasforma per il 4 a 4. Flatus Vitae non ci sta e nel finale attacca per vincere il match, ma Mola e Perrucci sbattono contro un super Vinci, che gli dice di no. All'ultimo secondo dei 3 minuti di recupero succede qualcosa di clamoroso: Corrado batte lungo un fallo laterale dalla propria met‡ campo, la palla Ë lunga per tutti e si infila sotto la traversa della porta difesa da Erario, ma il n∞1 oretano, ingenuamente tocca la palla e l'arbitro concede il gol del 5 a 4 che vale la vittoria dei torresi!!!
CSAgritecnica vuole sfruttare la sconfitta di Cartbook/Different Hair per avvicinarsi ed insidiare il 2∞ posto in classifica, ad ostacolare la formazione di Scarpello c'Ë il fanalino di coda Sparta San Pietro. Subito Scarpello scalda i guantoni a Simone con un tiro dalla 3/4, ma Ë da un tiro cross di Zaminga Sandro, che i sampancraziesi passano in vantaggio, con Simone che si fa superare sul 2∞ palo. Dal gol imprevedibile, Zaminga Sandro, poco dopo, riesce a sbagliare un gol facilissimo da 1 metro, ma l'errore non grava sul match, anche perche un minuto dopo Valente da posizione impossibile, trova il bellissimo 2 a 0. Sparta San Pietro perÚ riesce comunque a farsi vedere dalle parti di Iaffaldano, che viene prima impegnato da Coletta, poi nulla puÚ sul tiro cross di Cesano, che realizza il 2 a 1 e riapre la partita. In contropiede Scarpello viene atterrato da Simone in uscita ed Ë calcio di rigore, ma Valente dal dischetto si fa ipnotizzare dal n∞1 avversario, che risponde alla grande. Solo sul finire di primo tempo CSAgritecnica allunga il parziale con Scarciglia, che dalla 3/4 fa partire un missile che s'infila sotto l'incrocio dei pali, 3 a 1. Nel secondo tempo i sampancraziesi allungano senza problemi: Valente in area sfrutta l'indecisione di Simone e segna il 4 a 1, poi Scarpello in dribbling realizza il 5 a 1 e ancora Scarciglia da un lungo lancio trova la sua doppietta personale e il 6 a 1, con Simone che si fa sorprendere nuovamente. Nel recupero serve a poco il gol del 6 a 2 finale di Coletta.