Archivio news 11/03/2017

GFL SAN PANCRAZIO C7

Gli amici di Giancarlo in attesa per la Champions!


Fanno il loro dovere Gli amici di Giancarlo, battendo in scioltezza Vivai Vergaro nell'ultima di Campionato, ma i 22 punti non potrebbero bastare, infatti Tabaccheria Pagliara in caso di vittoria contro Athena Sud, scavalcherebbe i brindisini in classifica, grazie allo scontro diretto in proprio favore. Chiude male invece CSAgritecnica, che nonostante l'ormai sicurezza di giocare la fase finale champions, cade contro i francavillesi di ADP-Fiffa inda street per 2 reti a 0.
E' un vero e proprio scontro diretto per approdare alla fase finale champions, quello che si gioca tra Gli amici di Giancarlo e Vivai Vergaro, ma sin dalle prime battute di gioco, si vede che sono i brindisini a voler ottenere il massimo risultato. Subito Membola serve Massagli in area, che gira di prima intenzione e realizza l'1 a 0; poi la coppia brindisina si ripete, ma questa volta l'attaccante non centra lo specchio della porta. La formazione di Cesi Ë scatenata e crea tantissimo in attacco: questa volta Ë Passarelli ad inventare per Massagli che piazza sul palo lontano il 2 a 0. La timida risposta dei torresi, sta tutto in un diagonale di Corrado, deviato da Tasso in calcio d'angolo. Massagli gode di estrema libert‡ in zona d'attacco e va spesso alla conclusione in porta, ma in 2 occasioni Ë bravo Vinci a negargli la gioia della tripletta. A segnare il tris invece Ë De Giorgi, che decide di fare tutto da solo palla al piede e segnare il 3 a 0 con un tiro dal limite. Nella ripresa ancora De Giorgi impegna Vinvi in angolo, ma dal corner successivo arriva la zampata vincente di Massagli per il suo 3∞ gol personale, 4 a 0. Un leggero calo dei brindisini permette a Vivai Vergaro di accorciare le distanze con Bianco 4 a 1, ma in contropiede Massagli cala il poker personale e il 5 a 1 finale del match.
CSAgritecnica e ADP-fiffa inda street non hanno pi˘ nulla da chiedere a questo campionato, se non quello di incrementare il proprio bottino personale di punti e magari migliorare il piazzamento in classifica. I francavillesi sembrano pi˘ vivaci e gi‡ dopo pochi minuti dall'avvio hanno una ghiotta occasione da rete con Angolano, che si ritrova a tu per tu con Iaffaldano, ma l'estremo difendore giallonero, compie una parata incredibile. Dal successivo corner Costantino tenta il tiro dal limite, ma Iaffaldano fa buona guardia e blocca. La difesa sampancraziese va completamente in confusione, prima regala palla a Costantino, che spara alto; poi ancora da un disimpegno errato, favorisce l'attaccante blue, ma Iaffaldano dimostra di meritare il premio come miglior portiere stagionale, compiendo una parata straordinaria. Costantino Ë scatenato e con uno strano palleggio in corsa, salta pi˘ avversari e serve al centro area Di Punzio, che a porta vuota, non riesce ad imprimere forza alla palla, favorendo l'intervento sulla linea a Rizzato e si chiude il primo tempo sullo 0 a 0. Nel secondo tempo CSAgritecnica cerca di reagire, ma le conclusioni di Scarpello e Zaminga, non impressionano Camarda, che si rifugia in calcio d'angolo. Improvvisamente Schifone dalla 3/4 porta in vantaggio i suoi, con un millimetrico rasoterra, dove Iaffaldano nulla puÚ, 1 a 0 Francavilla. Il tempo passa e i sampancraziesi non riescono a trovare la via del pareggio, anzi in contropiede sula finale di gara, subiscono il micidiale contropiede di Costantino, che chiude il match segnando il 2 a 0 definitivo.
Masseria Canali/Sirius Black...Campioni della B8 2016/17!!!
A detta di tutti Ë la partita dell'anno, il calendario ci ha riservato una sorpresa inimmaginabile e l'attesa oramai Ë finita, Masseria Canali/Sirius Black vs Cartbook/Different Hair, si giocano lo scudetto proprio nell'ultima di Campionato, a voi lo spettacolo!!!
Masseria Canali/Sirius Black Ë la favorita sulla carta, ma Ë la prima a subire in campo: dopo un primo brivido di Mullaraj, arriva l'1 a 0 per i sampancraziesi, proprio da un calcio di punizione pennellato dal centrocampista Albanese, per l'inserimento di Micelli, che di testa beffa Carluccio e tutta la retroguardia torrese. La reazione dei campioni in carica perÚ Ë devastante: Coccioli sfonda sulla sinistra e serve Cava, che trasforma un pallone difficile nell'1 a 1. Un minuto dopo da un calcio di punizione dalla 3/4, Caraglia lo trasforma nel 2 a 1 per i torresi e il punteggio Ë subito ribaltato. I sampancraziesi sono storditi dalla reazione degli avversari, tanto che vanno anche in panne, quando perdono prima palla per Di Gaetano, che piazza troppo in area e colpisce il palo, poi ancora un regalo per Cava, che scatta in contropiede, ma viene recuperato alla grande da Micelli. Prima del riposo Micelli atterra in area Coccioli ed Ë rigore, ma Margheriti dal dischetto si fa ipnotizzare da Miglietta che para e tiene in gioco i suoi. Nel secondo tempo si vede in campo una Cartbook/Different Hair diversa, pronta a ribaltare la situazione, Mangia dal limite ci prova con un tiro deviato dal difensore, la reattivit‡ e la respinta in corner di Carluccio Ë da fenomeno. Carluccio si esalta ancora su Mangia e vola sulla violentissima conclusione aerea di Maci, ma da calcio d'angolo, irrompe ancora Micelli, che agguanta il pareggio, clamoroso 2 a 2. Mangia sfiora ancora il gol, Lamendola dall'altra parte chiama Miglietta agli straordinari. Da un pasticcio difesivo torrese, nasce l'occasionissima per Micelli, che tenta la rovesciata nell'area piccola, ma Carluccio si ritrova la palla tra le mani e salva, il peggio perÚ Ë per Micelli, che s'infortuna nella caduta al braccio e deve lasciare il terreno di gioco. Il finale di gara diventa incandescente: prima Cava spreca sotto porta, con Miglietta miracoloso; poi il fattaccio recriminato dai rossoneri, con la mancata doppia ammonizione a Di Pietrangelo per fallo da dietro su Tafuro e le continue proteste dirette all'arbitro dei sampancraziesi. Cartbook innervosita dall'episodio, quasi non gioca pi˘, tanto che subisce in contropiede il gol del 3 a 2 di Diviggiano. Masseria Canali gioca sul velluto gli ultimi minuti di partita, tanto che spreca anche il secondo calcio di rigore, Miglietta para su Cava. Finisce l'incontro e Masseria Canali/Sirius Black festeggia il suo quarto scudetto consecutivo, ma un grande applauso va a Cartbook/Different Hair, che esce dal match a testa alta ed onora un grande e meritato 2∞ posto in classifica.
Barber Shop invece si congeda al terzo posto in classifica, grazie alla netta vittoria su Fina Sud. I sampancraziesi di Fina aprono il match con il gol direttamente da centrocampo di Moccia, che calcia una sassata, valutata male dal n∞1 ercolano, che se la ritrova improvvisamente alle spalle, 1 a 0. Questo perÚ Ë solo un fuoco di paglia, quello dei sampancraziesi, che iniziano a subire la reazione degli orange: Soloperto pareggia con un bel tiro dal limite, poi qualche minuto dopo la ribalta sul 2 a 1, ancora con un missile imparabile per Fina, 2 a 1. Barber Shop gioca a memoria e attacca su tutto il fronte avversario e prima del riposo arriva anche il 3 a 1 ad opera del capitano Mastrandrea. Nel secondo tempo non c'Ë nemmeno la reazione di Fina Sud, tanto che gli ercolani incrementano il punteggio a proprio favore: Ciccarese Giovanni cala il poker; Corrado realizza il 5 a 1 e Mastrandrea si regala una doppietta personale per il 6 a 1 finale.
L'assicurazione invece sperava in un passo falso di Barber Shop, per accaparrarsi il gradino pi˘ basso del podio in classifica, ma la rocambolesca vittoria su Sparta San Pietro, la promuove come la 4∞ potenza del campionato. I bianconeri in vantaggio subito con Donadei, vengono raggiunti da un gran gol di Rascazzo, ma ancora il capocannoniere del torneo Donadei firma il suo 24∞ gol stagionale e il momentaneo 2 a 1. Sparta Ë pi˘ viva che mai e il gol di Ramunno lo dimostra 2 a 2; ma una accellerazione improvvisa dei bianconeri, con gol di Borrelli e Montefrancesco, porta i sampancraziesi sul 4 a 2. Suma la riapre sul 4 a 3 con il suo primo gol stagionale, ma la possibile rimonta, viene subito spenta dal gol del 5 a 3 di Borrelli; poi un'altra doppietta si Scazzi, mette al sicuro il risultato sul 7 a 3. A rendere meno amara la sconfitta Ë il 7 a 4 nel finale di Mita, sull'invi
Impresa Athena Sud...Gli amici di Giancarlo ringraziano e passano tra le 8 Big della B8!!!
Tutto facile per Esperia Avetrana e Flatus Vitae, che battendo rispettivamente I Romani per 5 a 1 e Ferramenta Scazzi per 5 a 2, consolidano il proprio piazzamento in classifica e accedono alla fase finale della Champions League, per Gli amici di Giancarlo invece bisognava attendere l'esito tra Tabaccheria Pagliara e Athena Sud, con i mesagnesi qualificati in caso di vittoria, ma una clamorosa rimonta dei cellinesi, fa esultare i brindisini quasi increduli sino a quel momento.
Partiamo proprio da quest'ultimo match: Tabaccheria Pagliara passa in vantaggio proprio con il suo capitano Pagliara, grazie ad una staffilata sotto l'incrocio dei pali; De Nitto su calcio piazzato trova il raddoppio e Pellegrino sigla il tris prima del riposo, per Athena Sud solo un palo colpito da Taurino. Nel secondo tempo, da un cross di Mazzotta, arriva il clamoroso autogol di Gallo per il 3 a 1, ma viene subito cancellato, grazie ad una magia di tacco di Chezzi, 4 a 1. Improvvisamente il black out di Tabaccheria Pagliara, che subisce una clamorosa rimonta: Taurino accorcia sul 4 a 2 e Tommasi la riapre segnando il 4 a 3. Chezzi Ë l'ultimo ad arrendersi, ma la sua fiondata si stampa sulla traversa, poi da un lungo lancio difensivo, Taurino anticipa il portiere di testa in uscita e pareggia i conti sul 4 a 4. Si gioca in un clima surreale e Tommasi incredibilmente completa la rimonta, 5 a 4. Pagliara da fuori area trova il gol del pareggio 5 a 5, ma il finale Ë tutto di Athena Sud, che segna prima il 6 a 5 con Taurino e la chiude sul 7 a 5 con Tommasi. Tabaccheria Pagliara va nella Forum League e Gli amici di Giancarlo passano nella fase finale Champions.
Esperia Avetrana vuole tenere alta la concentrazione anche se c'Ë poco da chiedere al campionato, ma contro I Romani vuole difendere il 5∞ piazzamento in classifica. A partire meglio perÚ sono i sandonacesi, che sfiorano il gol prima con Brogna, poi con il palo di Miccoli. I tarantini invece alla prima occasione utile passano in vantaggio: Pezzarossa porta palla indisturbato sino al limite e fa partire un diagonale imparabile per Geusa, 1 a 0. Passa un minuto e Raganato regala a De Pascalis la palla del raddoppio, poi perÚ un errore difensivo dei tarantini, permette a Conoci di recuperare palla e regalare il 2 a 1 a Miccoli. Nel secondo tempo De Pascalis viene atterrato in area di rigore, l'arbitro concede la massima punizione e Pezzarossa la trasforma nel 3 a 1. I Romani si arrendono troppo facilmente e il finale di gara Ë tutto tarantino, con il gol del 4 a 1 di Raganato e il gol del 5 a 1 di De Pascalis.
Flatus Vitae e Ferramenta Scazzi vogliono chiudere il torneo conquistando gli ultimi 3 punti a disposizione. E' degli oretani la prima occasione da gol, con Schiavone S. che tutto solo davanti a Sagace, tenta il pallonetto andato male. Flatus Vitae sembra avere una marcia in pi˘ e il gioco rapido tutto di prima, mette in seria difficolt‡ gli avversari, da dove nasce anche il bellissimo gol di Di Levrano Elia, 1 a 0. E' un vero e proprio tikitaka quello degli oretani, ma l'ultimo passagio per il 2 a 0, viene sprecato da pochi passi da Schiavone A. Ferramenta Scazzi ha una fiammata improvvisa, dove nasce il pareggio con Briganti, 1 a 1. I sampancraziesi sono rigenerati dopo il pareggio e prendono fiducia, ma Briganti apre un duello personale con Erario in pi˘ riprese, poi vinto dal n∞1 oretano. Nel secondo tempo ci prova Rollo da fuori senza fortuna, dall'altra parte invece si scatena Di Levrano Elia, che chiude un perfetto 1-2 con Schiavone e segna il nuovo vantaggio per Flatus Vitae 2 a 1. I gialloneri non si danno per vinti e Briganti ristabilisce nuovamente la parit‡, ma un super gol (il terzo personale) di Elia Di Levrano, permette agli oretani di spianare la strada verso la vittoria, 3 a 2. Nel finale Schiavone Antonio segna una personale doppietta e porta il punteggio sul 5 a 2 definitivo!!!tante assist filtrante di Biscosi.