Archivio news 10/11/2017

GFL - SAN PANCRAZIO SALENTINO C7

Masseria Canali si salva in extremis, la partita con Ferramenta Scazzi termina con uno spettacolare 3 a 3!!!

Dopo il turno di riposo inizia la nuova stagione in Bombonera anche per in Campioni di Masseria Canali/Sirius Black, che nella seconda di Campionato affrontano una Ferramenta Scazzi attrezzata per il titolo finale come non mai. Subito 1-2 Cava-Coccioli, con Sagace che si supera in corner; ancora Cava in area si libera al tiro, ma il n°1 torrese è nuovamente decisivo. La risposta dei sampancraziesi arriva con Donadei, ma il diagonale in area è deviato in calcio d'angolo da Carluccio. Margheriti da pochi passi manca l'1 a 0, ma l'occasione più ghiotta arriva sulla testa del neo-acquisto Tramacera, che di testa chiama Sagace ad un grande intervento sulla traversa. L'equilibrio del match viene rotto da una ingenuità di Andriani, che perde palla e poi atterra Donadei al limite e sul successivo calcio di punizione, lo stesso Donadei segna l'1 a 0. Masseria Canali vuole subito il pareggio, ma Sagace dice ancora di non a Tramacera, l'attaccante sampancraziese però s'inventa una grande sponda di petto per l'inserimento di Di Pietrangelo, che di precisione piazza la palla dell'1 a 1 dove Sagace nulla può. Nel secondo tempo la partita aumenta di ritmo e di spettacolo: da un lancio lungo per Tramacera, Masseria Canali si porta in vantaggio, con il bomber che controlla alla perfezione e segna da pochi passi 2 a 1; Ferramenta Scazzi però non si arrende e da un perfetto cross di Buccolieri, arriva la zuccatta vincente di Donadei che brucia Carluccio per il 2 a 2. Masseria Canali insiste e da un micidiale ripartenza di Cava, Sagace è costretto ad atterrarlo e a concedere la massima punizione ai torresi: Tramacera dal dischetto però spara altissimo, ma quello che accade poco dopo ha dell'incredibile, infatti dal possibile 3 a 2 per Canali, arriva il 3 a 2 di Ferramenta Scazzi, con Pennetta che s'inventa un gol da 25 metri. Tramacera cerca di farsi perdonare con un calcio di punizione dal limite, ma la traversa gli nega la gioia del pareggio. Sagace si conferm in giornata di grazia compiendo ripetuti interventi su Margheriti, Cava e Diviggiano, ma proprio all'ultimo minuto di recupero, Tramacera trova il gol dell'incredibile 3 a 3 con un tocco magico sotto porta, sull'assist disperato di Margheriti. Finisce ancora come l'anno scorso tra le due compagini, ma tutto sommato, nonostante sia stata una beffa per i gialloneri di Conte, il pareggio rimane il risultato più giusto da quanto visto in campo.
Goleada Salento Costruzioni...sorpresa Fina Sud!!!
Salento Costruzioni non si risparmia e contro Sparta San Pietro non bada a spese, realizzando addirittura 10 gol e subendone solo 1; Fina Sud invece conferma il bel gioco fatto vedere anche nella prima di campionato, nonostante la sconfitta subita da Villa Baldassarri e a sorpresa batte Tabaccheria Pagliara con un rocambolesco 5 a 3 finale.
Dopo la prima esaltante vittoria, Salento Costruzioni punta decisamente a restare in testa alla classifica a punteggio pieno, Sparta San Pietro invece vuole ripetere la bella prestazione disputata all'esordio contro Flatus Vitae, ma questa volta raccogliendo punti. Per i sampancraziesi la partita non inizia nel migliore dei modi, dovendo subito rinunciare a Mullaraj, che si fa male dopo 1 minuto di gioco, dovendo abbandonare il match. I ragazzi di Mangia però non si fanno distrarre dall'apisodio e restano concentrati: Tedesco chiama subito Mazzarelli ad una grande parata, ma il n°1 spartano però si arrende poco dopo sul colpo di testa vincente di Mangia, che sblocca il match sul bellissimo assist di Aspromonte, 1 a 0. La timida reazione dei sampietrani arriva con il bomber Biscosi, che riesce a destreggiarsi in area e tirare in porta, ma Rizzo si salva in 2 tempi. Salento Costruzioni è molto cinica sotto porta e al secondo tentativo raddoppia, questa volta si cambia lato, dalla destra è Taurino a mettere al centro area per Mangia, che fa bis, 2 a 0. Nel secondo tempo Sparta San Pietro entra in campo più determinata e dopo che Rascazzo va vicinissimo al gol, arriva un minuto più tardi il 2 a 1 di Chirivì, che intercetta un erraro disimpegno sampancraziese e riapre la gara. Ma a placare subito gli animi dei rossi spartani è ancora Mangia, che sotto porta si conferma un cecchino, realizzando la tripletta personale ancora di testa. Mangia ricambia anche l'assist ad Aspromonte per il 4 a 1 e il giallonero ci prende anche gusto segnando ancora e sempre di testa il 5 a 1. La partita è già archiviata per la corazzata sampancraziese, ma non per questo la formazione della triade Mangia-Legari-Mangia si accontenta e con Tedesco si porta a 6 segnature e con un gran gol. Ancora Tedesco si regala la doppietta personale e il momentaneo 7 a 1; poi su calcio di rigore partecipa alla festa anche Legari, infine Aspromonte e Mangia, chiudono il match sul 10 a 1 finale, con la rispettiva tripletta e quadripletta personale.
Tabaccheria Pagliara ha il compito di inseguire la testa della classifica, dopo la bella vittoria dell'esordio, ma ad ostacolare i mesagnesi c'è una agguerrita Fina Sud. Subito Tabaccheria Pagliara viene colpita a freddo e capisce che non sarà una partita facile: Moccia intercetta un brutto disimpegno degli avversari e serve Miglietta, che tutto solo in area supera l'incolpevole Zullo, 1 a 0. I mesagnesi sembrano storditi dal gol iniziale dei sampancraziesi e poco dopo incappano ancora in un facile errore, questa voltà però Miglietta calcia un diagonale dove Zullo si oppone alla grande e addirittura si supera sulla ribattuta ravvicinata di Schito. Miglietta gode di troppa libertà in zona d'attacco, ma non sfrutta al meglio l'ennesimo errore degli avversari, calciando malamente a lato da buona posizione; poi però il gol arriva ugualmente e questa volta è Tieni a servire Dell'anna con un passaggio filtrante e l'attaccante sandonacese segna il suo primo gol stagionale in Bombonera, 2 a 0. Tabaccheria Pagliara sembra non essere mai scesa in campo sino a questo momento e decide di riorganizzare le idee, tanto da trovare immediatamente il gol che accorcia le distanze con Vitale, 2 a 1. Nemmeno il giro delle lancette dell'orologio, che Vitale improvvisamente riporta tutto in parità, realizzando il bellissimo 2 a 2 e tutto da rifare per i ragazzi di Fina. Nel secondo tempo Fina Sud inizia ancora bene, ma prima è sfortunata con il palo colpito da Moccia, poi però realizza il nuovo vantaggio con Miglietta, che su punizione ha la meglio su Zullo, 3 a 2. La partita è bella ed avvincente e le squadre si affrontano a viso aperto, Tabaccheria Pagliara infatti reagisce ancora una volta dopo lo svantaggio e pareggia con un gran diagonale di Pagliara che batte Ferramosca, 3 a 3. Nella parte finale della gara però ad avere più fiato nei polmoni e voglia di vincere è Fina Sud, che si riporta ancora avanti con Moccia per il 4 a 3 e nei minuti di recupero da una fulminea ripartenza di Dell'anna, arriva il gol che chiude l'incontro con Errico, bravo a finalizzare l'assist del compagno di squadra per il 5 a 3.
Il temporale ferma la Bombonera, sospesa Pescheria Martena Flatus Viate, rinviata Barber Shop vs Cellino Team!!!
Dopo una lunga indecisione causa mal tempo, se far giocare o meno le ultime 2 sfide per chiudere la seconda giornata di Campionato, si decide all'ultimo momento di scendere in campo, con Pescheria Martena e Flatus Vitae, ma come vedremo la decisione azzardata non sarà una delle migliori.
Flatus Vitae vuole agganciare le altre in testa alla classifica a punteggio pieno e contro Pescheria Martena l'avvio di gara è tra i più convincenti: Schiavone Stefano si mette in mostra con un bel rasoterra parato dal n°1 Avventuroso, ma sulla ribattuta di De Carlo, nulla può l'estremo difensore tuturanese, 1 a 0 per Oria. La formazione di Paciullo risponde bene e Melacca va vicinissimo al pareggio, se non fosse per il grande intervento compiuto da Erario, che salva il risultato. Pescheria Martena resta in zona d'attacco e dagli sviluppi di un calcio d'angolo arriva lo stacco vincente di Fai Francesco, che pareggia i conti sull'1 a 1. Improvvisamente inizia a piovere, ma si continua a giocare: Flatus Vitae va vicina al 2 a 1 ancora con De Carlo, ma palla e terreno scivoloso fanno sbagliare incredibilmente l'oretano da appena 1 metro dalla porta, completamente sguarnita, colpendo il palo. Poco prima del riposo però la pioggia diventa un vero e proprio acquazzone, tanto che il direttore di gara decide di sospendere la partita sull'1 a 1. Gara questa che verrà recuperata a data da destinarsi, come quella tra Barber Shop vs Cellino Team e Villa Baldassarri vs Fiffa inda street.