Archivio news 25/04/2018

AM LEA FINALE PERFETTA. SEI CAMPIONE!

Servizio di AM Lea - Garra Crema Perù


Casiraghi illumina

AM Lea domina la finale

 

 


 

AM Lea - Garra Crema Perù 11 – 4

Reti: 2’ Casiraghi (A), 3’ Casiraghi (A), 7’ Di Davide (A), 9’ Di Davide (A), 10’ Casiraghi (A), 19’ Biba (G), 20’ Di Davide (A), 22’ Biba (G), 9’ st Bertocchi (A), 15’ st Casiraghi (A), 16’ st Bertocchi (A), 18’ st Fumagalli (A), 21’ st Camarino (G), 24’ st Valdivia (G), 25’ st Bertocchi (A)

AM LEA: Bonito 8, Fumagalli 9, Casiraghi 9.5, Di Davide 9.5, Mantegazza 8, Folcia 8.5, Bertocchi 9.5, Savino 8, Giunti 9, Rebuscini 8, Zenoni 8, Pepe 8. A. disp. Martignoni. All. Nardo 10

GARRA CREMA PERÙ: Lopez 5.5, Wericon 6, Cuya 5.5, Valdivia 6, Manchego 5.5, Camarino 6, Biba 6.5, Mascote 6, Leon Cruz 5.5, Zuleta s.v.. A disp. Fernandez Pintado, Velasquez, Linares, Garcia.

Ammoniti: 15’ Manchego (G), 15’ Bertocchi (A)


 


 

CRONACA

2’ GOL! Che partenza di AM Lea! La finale si sblocca subito: ci pensa Casiraghi, che colpisce col sinistro al veleno direttamente da calcio di punizione.

3’ GOL! Raddoppio immediato di AM Lea! Segna ancora Casiraghi, che corregge in rete il tiro di Bertocchi.

7’ GOL! Di Davide cala il tris. Calcia da lontanissimo, ma trova la deviazione sfortunata e decisiva di Cuya.

9’ GOL! Ancora Di Davide! Il centrocampista non si ferma più e segna ancora.

10’ GOL! Casiraghi firma, in dieci minuti, addirittura la tripletta personale.

18’ Palo di Camarino, che non riesce a correggere in rete il tracciante di Biba.

19’ GOL! Contropiede perfetto di Garra Crema Perù, concluso dal piazzato vincente di Biba.

20’ GOL! Azione meravigliosa di AM Lea. Parte tutto da un rinvio perfetto di Bonito. Poi Zenoni, Bertocchi e Folcia. Chiude l’azione il solito Di Davide.

22’ GOL! Biba s’inventa un gol dal nulla, circondato dagli avversari e in caduta.

24’ Valdivia ribalta l’azione e si mette in proprio. Il suo sinistro finisce alto sopra la traversa.

25’ Bonito risponde presente sul destro da posizione defilata di Camarino. Si va al riposo sul 6-2.

1’ st Savino calcia subito da centrocampo. Sorprende Lopez, ma Mascote salva tutto sulla linea.

7’ st Che giocata di Savino, che colpisce la traversa da posizione impossibile.

9’ st GOL! Classica verticalizzazione di Di Davide, classico gol di Bertocchi. Anche il capocannoniere s’iscrive al festival del gol della finale.

13’ st Folcia si fa murare dall’uscita tempestiva di Lopez.

15’ st GOL! La serata magica di Casiraghi non conosce limiti. Sono quattro le sue reti.

16’ st GOL! Sempre meravigliosamente Bertocchi.

18’ st GOL! Ennesima azione da playstation di AM Lea. Segna capitan Fumagalli.

21’ st GOL! Camarino si coordina bene e segna un bel gol al volo.

24’ st GOL! Arriva nel finale anche il gol di Valdivia.

25’ st GOL! Imbucata perfetta di Savino, che manda in porta Bertocchi. È proprio Bertocchi a mettere il punto sulla finale e sulla fase locale di Milano.


 


 


 

PAGELLE AM LEA

Bonito 8 Bravo con le mani, ma con i piedi non è da meno. I suoi rinvii sono telecomandati e creano spesso i presupposti per un’azione da gol.

Fumagalli 9 Comanda e dirige. Definirlo un muro sarebbe riduttivo. Fa tutto col sorriso. Il comandante simpatico.

Casiraghi 9.5 Lo aspettavamo da tanto tempo. Volevamo vedere tutta la sua classe. Ci ha fatto aspettare tanto, ma ne è valsa la pena. Dipinge la finale con pennellate di eleganza. Quattro gol: è lui il “man of the match” della finalissima.

Di Davide 9.5 Difende e attacca. Ogni volta che tocca palla è pericoloso. Segna come un attaccante, sforna assist come un trequartista. Ma rinchiuderlo negli schemi di un solo ruolo non sarebbe giusto e realistico. Sa semplicemente fare tutto.

Mantegazza 8 Si vede poco, lavora nell’ombra, ma è prezioso quanto un diamante. La sua percentuale di passaggi riusciti sfiora la perfezione.

Folcia 8.5 Si adatta sulla fascia sinistra. E lo fa benissimo. È lui che fa la differenza, perché su quella fascia domina.

Bertocchi 9.5 Potremmo limitarci a citare i suoi numeri: 44 gol. I dati parlano da sé. È un attaccante fantastico, che segna tantissimo e partecipa attivamente alla costruzione della manovra. Chapeau.

Savino 8 Meriterebbe il gol, perché lo sfiora in più occasioni. Coach Nardo lo sfrutta come arma da inserire a partita in corso. La sua velocità lo rende una scheggia impazzita.

Giunti 9 Dimostra tutta la sua qualità. Non butta mai via un pallone. Non si fa mai saltare nell’uno contro uno.

Rebuscini 8 Entra in campo con un atteggiamento mentale perfetto. Bastano due tackle scivolati per far capire che giocatore è.

Zenoni 8 La coppa profuma anche della sua esperienza. È un valore aggiunto che gestisce benissimo i momenti del match.

Pepe 8 Sempre presente. È una colonna portante di questa squadra. Si merita di alzare il trofeo per costanza, impegno e professionalità.

All. Nardo 10 Gestisce il gruppo in maniera magistrale. Prepara perfettamente il match: partenza forte e controllo costante dei ritmi. Anche nella serata dei festeggiamenti pensa al prossimo successo da ottenere. Questa squadra è plasmata a sua immagine.


 

PAGELLA GARRA CREMA PERÙ

Lopez 5.5 Poteva evitare qualche gol. Impreciso.

Wericon 6 Lotta in fase difensiva. Prova a dare il suo contributo anche in attacco.

Cuya 5.5 Soffre la rapidità degli avversari. È sua la deviazione che favorisce il 3-0 degli avversari.

Valdivia 6 Si accende solo a sprazzi. Va in difficoltà di fronte alla fisicità avversaria. Nel finale trova un gol che rende meno amara la serata.

Manchego 5.5 Fin dalle prime fasi è in difficoltà in mezzo al campo, perché è in inferiorità numerica.

Camarino 6 Sbaglia qualche stop di troppo. Poi, però, segna un gran gol al volo.

Biba 6.5 Lo marcano sempre in due o addirittura in tre. Non è facile, ma lui trova comunque due gol.

Mascote 6 Si conferma bravo in anticipo e nelle palle alte.

Leon Cruz 5.5 Entra nel secondo tempo, ma non riesce a dare qualità. Ci si aspetta di più.


 

IL COMMENTO

AM Lea rispetta i pronostici e si prende la finale. E se la prende con una prova di forza impressionante. I ragazzi di Nardo dominano dall’inizio alla fine, in tutte le zone del campo. L’occupazione perfetta del rettangolo verde è il fattore che fa la differenza. La corazzata rossonera è il mix perfetto di gioco di squadra e top player. Garra Crema Perù paga a caro prezzo un inizio disastroso. Ma non è facile sfidare una squadra che si può permettere di tenere in panchina un portiere di grande livello come Martignoni. Lo sguardo ora è già proiettato al futuro: ci si aspetta tanto da AM Lea. Li aspettiamo a Roma.